Chi pensa che la gestione social sia facile?

Chi pensa che la gestione social sia facile?

Ho deciso di scrivere questo articolo perché penso che molti imprenditori sottovalutino ancora l’importanza della Gestione dei social.

Alcuni credono che gestire i social sia mettere delle foto carine su Facebook e Instagram, conviti che questo basti.

La gestione dei social è rilegato in molte aziende al dipendente più giovane o allo stagista di turno.

Oggi voglio spiegare perché gestire i social in modo professionale è essenziale per un’azienda.

Vi racconto quindi, cosa faccio insieme al mio team quando un imprenditore decide di affidare a noi la sua comunicazione.

  1. Studiamo tantissimo! La storia del prodotto, il target di riferimento, i sentimenti che si vogliono scaturire, gli obbiettivi che si devono raggiungere ecc.
  2. Iniziamo a usare tutti i  tools in rete ( Ne non sai cosa sono i Tools? perdi una grande possibilità) per capire come si comportano questi probabili clienti e cosa gli piace.
  3. Se non abbiamo video e foto a disposizione, organizziamo un giorno in cui andiamo a registrare tutto quello che ci può servire per almeno un mese. Ricordatevi che le foto patinate e pubblicitarie annoiano da morire… Il pubblico è affamato di storie, di conoscere l’ azienda e lo staff, è affamato di emozioni e non di pubblicità.
  4. Si passa alla fase di aggiustamento foto e montaggio video e alla programmazione dei post, con un copy attento e qualche Emoticon ✍ che attiri lo sguardo del cliente.
  5. Qui si passa alla fase pubblicitaria, esistono una ventina di tipi di pubblicità (non semplici interazione con i post; quelli li sa fare anche mia madre a 70 anni ) ma campagne contatti, inviti sms o whatsup, storie su instagram, converisioni sul sito ecc.
  6. Dimenticavo… Ogni grafica deve essere adattata per i diversi formati! almeno 3 grafiche per ogni foto!
  7. Poi monitoriamo, cambiamo frase, foto, posizione, eliminiamo e aggiustiamo il target. Nei primi 7 giorni di una sponsorizzata deve esserci un lavoro costante per valutare se i soldi sono spesi bene!
  8. E poi se avete un’azienda B2B non dimenticare Linkedin, di interagire, di postare contenuti interessanti….
  9. E un blog? Che ne dite di scrive qualche articolo per far comprendere il proprio lavoro e la propria qualità?

Potrei continuare per almeno altri 10 punti ma non sto qui a tediarvi. Siete ancora sicuri di affidare la vostra comunicazione social all’ultimo arrivato o al classico giovane freelance perchè costa poco? Io per scelta assumo una persona ogni 10 clienti. Assumo perchè avere una risorsa in ufficio e lavorare tutto insieme vuol dire per un’azienda che si affida a noi, avere un team di esperti a disposizione.

Contattami studiamo insieme la comunicazione più adatta alla tua azienda!

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento